Pubblicazioni
Spotlight
Line by line

Aggiornamenti & storie brevi

Beyond the line

Analisi & approfondimenti

In the media

la voce della stampa internazionale

Dizionario
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
ACCEDI
Indirizzo E-Mail
Password

AccediRegistrati
  • Dizionario
    human_lines_dictionary
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

CORRIDOI UMANITARI

Programma di accoglienza e integrazione, attivato nel 2017 e rinnovato nel 2019, totalmente finanziato dalla Conferenza episcopale italiana quali Caritas italiana e Comunità di Sant’Egidio, per permettere l’ingresso legale e sicuro a cittadini eritrei e degli altri paesi del Corno d’Africa, costretti a fuggire dai loro paesi a causa di motivi politici, religiosi e razziali ed accolti da anni nei campi profughi etiopi. I beneficiari di questo programma devono presentare condizioni di vulnerabilità personale o familiare.

Essi sono accolti per un anno a carico della Caritas e della comunità di Sant’Egidio, che garantisce loro l’alloggio, e aiutati nel loro percorso di integrazione nel territorio italiano da l’equipe degli operatori delle diverse Caritas diocesane, dai volontari e dalle famiglie tutor.

Il programma si basa su un memorandum firmato tra il Ministero degli interni italiano da un lato e Caritas italiana e Comunità di Sant’Egidio dall’altro il 12 Gennaio 2017. Questo segue il primo protocollo istitutivo del programma dei corridoi umanitari, firmato nel 2015 dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Federazione delle Chiese evangeliche italiane, rivolto ai profughi siriani presenti nei campi profughi in Libano. Ad oggi con i corridoi umanitari sono stati portati in Italia oltre 2000 profughi. Nel 2019 il progetto è stato ampliato ad altri 600 profughi provenienti da tre “paesi transito” (Etiopia, Niger e Giordania).