Pubblicazioni
Spotlight
Line by line

Aggiornamenti & storie brevi

Beyond the line

Analisi & approfondimenti

In the media

la voce della stampa internazionale

Dizionario
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
ACCEDI
Indirizzo E-Mail
Password

AccediRegistrati
18 aprile 2020

HOMELAND MEMORIES

A un certo punto della video-chiacchierata che vi proponiamo, Weini dice, “qualsiasi cosa si mangi, enjera, dorho, alla fine è il fatto di stare assieme... comunque mi manca tutta la vita là!”.
Danait approva e conferma rispondendo, “Marraska!”, che in tigrino significa qualcosa come “Molto”, o meglio, “moltissimo” – termine dal suono forte e rotondo, bellissimo, pieno di colore.

Dalle loro parole si capisce molto  bene , per quanto si possa essere felici nel nuovo Paese, come possa mancare la propria casa, dove casa è il modo di stare assieme e
quella miscellanea di usanze, tradizioni, cibi, parole  che emigrando ci si lascia dietro, nel perenne anelito di poterle  ricreare.
Quanto si cambia e quanto si perde, nel naturale sforzo di trovare uno spazio anche mentale nel nuovo mondo? Si finisce per assomigliargli un po’?
Domande aperte, che lasciamo in sospeso.

Domenica è la Pasqua ortodossa: abbiamo chiesto a Danait – che è per noi una sorta di mediatrice naturale,  – di aiutarci a conoscere cultura e pensiero del Corno d'Africa attraverso videochiamate a suoi compatrioti, in Italia o altrove.

Grazie a loro per il regalo e buon viaggio a voi!

Tema
Città